Accesso utente

Navigazione

Linctus


Leccà la figa tua, Serena, quanto
Me piace, e quanto te lo fo de core!
Te giuro che ce passerei le ore
Se solo er cazzo nun tirasse tanto

Stà immerso tra 'r tuo odore e 'r tuo sapore
Pe' me è come esse preso in un incanto
Così come ascortà er tuo dorce canto
"Amore... sì... così... continua, Amore"

Che gusto sentì er corpo tuo che vibbra
Mentre te lecco sempre co' più furia
Pe' scatenà er piacere in ogni fibbra

Fin quanno ariva al limite e trabbocca
E allora canti, folle de goduria,
"Esplodo, Amore... sì... te vengo in bocca"

 

uggs outlet store nike da liuchunkai
20180814 junda football da liuchunkai
20180621lck mizuno da liuchunkai
polo ralph lauren da chenjinyan
mt0109 yeezy 350 da ninest123
nike air max louboutin nike da chenyingying
nike air max louboutin nike da chenyingying
We should have been da valentino11
stephen curry da jeje222
stephen curry da jeje222
stephen curry da jeje222
polo ralph lauren cheap da 20160623caihuali

Ultimo racconto

Senza Amore

Scrivimi un messaggio utilizzando il guestbook!

Vuoi essere informato in mail ogni volta che sul sito vengono pubblicate importanti novità (tipo nuovi racconti, ecc.)? Clicca qui!

 

Pubblicato "Ma non prenderci gusto!", romanzo breve in e-book. Potete scaricarlo da tutti i principali bookstore della rete, al prezzo di € 1,99. Per esempio qui